Top

Se state organizzando un’escursione al Lago di Braies, in questo articolo troverete tutto ciò che dovete sapere per prepararvi al meglio! Una raccolta di info e consigli utili che anche noi avremmo voluto sapere prima di visitare questo posto super turistico e spettacolare!

Lago di Braies: cosa dovete sapere per organizzare un’escursione

Lago di Braies

Lago di Braies: dove si trova

Il Lago di Braies fa parte del Parco Naturale di Fanes-Sennes-Braies e si trova in Alto Adige, precisamente in Val Pusteria, in provincia di Bolzano.

Definito come “la perla delle Dolomiti”, la sua incomparabile bellezza sta nelle acque dalle mille sfumature verde-turchese e nel fatto che è incastonato tra le Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Escursione al lago di Braies

A qualsiasi ora del giorno è una vera e propria meraviglia della natura. Dall’alba che illumina timidamente le acque del lago, al pomeriggio pieno, quando tutto ha colori vividi, da cartolina. Fino all’ora del tramonto, quando pian piano i raggi del sole si allontanano dalla superficie del lago per infuocare le cime dolomitiche.

Come arrivare al Lago di Braies

Il Lago di Braies si può raggiungere in diversi modi, a voi la scelta!

  • IN AUTO: secondo noi è il mezzo più comodo, perché vi permette una certa autonomia nell’orario di visita e una certa elasticità in generale. Vi basterà impostare sulla mappa la posizione del parcheggio P3- Parking lake “Lago di Braies” e arriverete dritti all’ingresso del lago. Attenzione: durante il periodo estivo possono esserci delle limitazioni del traffico nei pressi del lago oppure un accesso limitato per i visitatori, vi consigliamo di consultare in anticipo il sito ufficiale;
  • IN BUS: ci sono diversi bus navetta che permettono di raggiungere abbastanza agevolmente il lago di Braies. Il bus 442 parte dalla stazione ferroviaria di Dobbiaco ogni 30’ circa, passando per Villabassa. Il bus 439 parte con la stessa cadenza, ma dalla stazione di Monguelfo. In entrambi i casi, in circa mezzora raggiungerete la destinazione. Il costo di un biglietto a/r è di 10€ per gli adulti, ma ci sono delle riduzioni per le famiglie e per i bambini. Attenzione: durante il periodo estivo è spesso richiesta la prenotazione online preventiva del bus. Per tutte le info su orari, agevolazioni e prezzi aggiornati consultate il sito ufficiale;
  • IN TRENO: partendo dalle due città principali della regione non esiste un treno diretto per il lago, ma è necessario fare dei cambi per raggiungere le stazioni ferroviarie nei pressi di Braies. Da Bolzano dovete prendere il treno in direzione Monaco di Baviera e cambiare a Fortezza, prendendo quindi il treno regionale verso San Candido. Scendete infine alla stazione ferroviaria di Villabassa-Braies, da cui parte il bus. Se invece partite da Trento, dovete prima raggiungere Bolzano con i treni regionali (ogni ora circa) oppure con i treni ad alta velocità (ogni mezzora circa). Per orari e prezzi aggiornati di ogni tratta consultate il sito ufficiale delle ferrovie;
  • IN AEREO: gli aeroporti più vicini al lago di Braies sono quelli di Bolzano, Verona, Treviso e Venezia. In ogni caso sarà necessario raggiungere Bolzano e spostarsi prima con il treno e poi in bus per poter raggiungere i pressi del lago. A meno che non noleggiate un’auto!

Dove parcheggiare al Lago di Braies

Qualora decideste di raggiungere il lago di Braies in auto dovete sapere che esistono diversi parcheggi nei pressi del lago, ma hanno una capienza limitata e sono tutti a pagamento.

Per questo motivo, specialmente nel periodo estivo, per riuscire a parcheggiare l’auto nel parcheggio più vicino all’ingresso del lago, il P3- Parking lake “Lago di Braies”, arrivate di mattina presto o a fine giornata.

In estate questi parcheggi potrebbero richiedere una prenotazione online anticipata per limitare il traffico in questo parco naturale da tutelare, quindi vi consigliamo di tenere d’occhio il sito ufficiale del lago di Braies e il sito del parcheggio.

Il costo del parcheggio P3 è di 6€ ogni 3 ore e 10€ per l’intera giornata, ma le tariffe potrebbero variare annualmente.

A che ora è meglio visitare il lago di Braies

Cercate di non visitare il lago di Braies nelle ore centrali della giornata, sia perché la luce non sarà ottimale per scattare delle belle fotografie, sia per non imbattervi nell’ammasso di turisti che popolano il parco dalle 10 in poi.

Per evitare lunghe code in auto vi suggeriamo vivamente di arrivare con molto anticipo e di mattina presto, prima dell’alba per intenderci. È una levataccia, soprattutto in estate, ma per vedere questo luogo spettacolare in tranquillità e senza folla ci si sacrifica anche in vacanza!

Cosa fare al lago di Braies

Se restate più giorni nei dintorni, potete anche visitare il lago in momenti diversi della giornata. Arrivate ad esempio verso l’ora del tramonto, quando la maggior parte dei visitatori se ne sarà andata e voi potrete ammirare le rocce dolomitiche che si affacciano sul lago in tutto il loro splendore!

Il periodo migliore per visitare il lago di Braies

A nostro parere il periodo migliore per visitare il Lago di Braies è la tarda primavera/inizio estate, tra fine aprile e inizio luglio, perché il clima è più mite e i colori del lago brillano in tutto il loro splendore.

In alternativa potreste scegliere anche di visitarlo all’inizio dell’autunno per ammirare le sfumature del foliage.

Sconsigliamo invece l’inverno, perché il lago ghiaccia completamente, quindi non vedreste nulla delle sue acque color smeraldo. Così come eviteremmo i mesi estivi centrali a causa dell’enorme afflusso di turisti.

Cosa vedere al Lago di Braies

  • Sentiero intorno al lago: dall’hotel in riva al lago parte un percorso circolare semplice e ampio, adatto a tutti, di circa 1h e 30’ che vi permette di godere della bellezza del lago da ogni angolazione.

Sentiero Lago di Braies

  • Palafitta in legno: a pochi passi dall’ingresso del lago e percorrendo il sentiero in senso orario si trova questa iconica palafitta in legno, un classico per scattare delle foto da cartolina!
  • Location della serie TV “Un passo dal cielo”: qui è stato girato questo famoso telefilm con Terence Hill. Fate due passi tra le casette in legno sulle sponde del lago, che nella fiction corrispondono alla Stazione forestale: le trovate percorrendo il sentiero in senso antiorario subito dopo l’hotel.

Un passo dal cielo location

 

  • Chiesetta sul lago: a pochi passi dalle casette dove sono state girate alcune scene del telefilm “Un passo dal cielo” troverete questa graziosa e caratteristica chiesetta.

Chiesetta Lago di Braies

 

Noleggio barca sul Lago di Braies

Tra le esperienze più diffuse e instagrammabili sul Lago di Braies c’è sicuramente l’escursione in barca a remi in mezzo al lago.

Onestamente non ce la siamo sentita di spendere queste cifre per noleggiare una barca, ma ognuno valuta le proprie priorità in vacanza, quindi vi riportiamo comunque le tariffe!

Noleggio barca lago di Braies

I prezzi del noleggio barca nel 2020 erano di 18 € per 30’ e 28€ per un’ora, nella fascia oraria dalle 10 alle 17 nel mese di giugno. Date un’occhiata al sito ufficiale del noleggio barche per orari e tariffe aggiornate. In caso di maltempo non è permesso il noleggio e non è possibile prenotare in anticipo l’esperienza.

Per fare le foto dalla prospettiva della barca ormeggiata abbiamo rischiato di farci un tuffo nel lago, altro che noleggio…ma questa è un’altra storia!

Affitto del pontile sul Lago di Braies

Su Instagram avrete visto certamente blogger che postano foto e video mozzafiato sul pontile della palafitta in mezzo al Lago di Braies. Non vogliamo infrangere il vostro sogno, ma sappiate che l’accesso al pontile è limitato e permesso soltanto in caso di affitto della struttura.

Se siete interessati a shooting fotografici per eventi/pubblicità o siete blogger in cerca dello scatto perfetto, ad oggi il prezzo dell’affitto è di 150 € nella fascia oraria dalle 7.00 alle 8.00. Per info dettagliate vi rimandiamo al sito della palafitta.

Fare il bagno al Lago di Braies

Se pensavate di poter fare il bagno al lago di Braies, ahimè, dobbiamo avvertirvi! Per quanto le sue acque siano invitanti, cristalline e meravigliose, è espressamente vietata la balneazione.

Cercate di essere rispettosi dell’ecosistema che vi circonda ed evitate di tuffarvi nel lago solo perché alcuni turisti decidono di fregarsene del divieto.

Dove dormire al Lago di Braies

La scelta più naturale per dormire al lago di Braies potrebbe essere la struttura che si affaccia proprio sul lago, l’Hotel Lago di Braies***, un alloggio storico che nel 2019 ha raggiunto i 120 anni di attività. I prezzi non molto economici variano ovviamente in base alla tipologia di camera e al periodo, la scelta sta a voi e al tipo di esperienza che volete fare.

Hotel Lago di Braies

Sicuramente soggiornare direttamente sul lago vi permetterà di ammirarlo in orari in cui i turisti non sono ammessi!

Nei paesini vicino al lago ci sono comunque diversi hotel e residence tra cui scegliere, noi abbiamo soggiornato a Monguelfo, frazione Tesido, all’ Hotel Chalet Olympia***, dove abbiamo speso in totale 256€ per 2 notti con trattamento in mezza pensione (colazione e cena incluse).

Hotel Chalet Olympia Monguelfo

 

Dove mangiare al Lago di Braies

Vicino all’ingresso del parco troverete un bar e un ristorante.

Per esperienza personale vi sconsigliamo anche solo di avvicinarvi a questi locali proprio perché, essendo gli unici del luogo, hanno dei prezzi spropositati.

Noi ci siamo fatti tentare dalla colazione al bar, essendo arrivati prima dell’alba, ma ci è costato caro!! Qualità mediocre e prezzi decisamente sopra la media, “spenna turisti” come li chiamiamo noi.

Piuttosto attrezzatevi portandovi una colazione/pranzo al sacco, mangiando nei pressi del parcheggio o dell’area pedonale.

Quanto tempo ci vuole per visitare il Lago di Braies

Se contate di fare il giro ad anello intorno al lago, fermandovi spesso a scattare qualche foto, considerate almeno 2 ore di visita. Se volete anche noleggiare la barca a remi, abbondate e contate almeno un quarto d’ora in più oltre al noleggio, specialmente in alta stagione quando probabilmente dovrete fare un po’ di coda!

Cosa vedere al Lago di Braies se piove

Se durante il vostro soggiorno il tempo non dovesse essere clemente, niente paura! Ecco qualche attività che potreste fare nei dintorni se dovesse piovere:

  • visitare e mangiare in un maso, la tipica azienda agricola altoatesina;
  • rilassarsi in una spa;
  • visitare la Latteria 3 Cime – Mondolatte a Dobbiaco e fare shopping di prodotti tipici;
  • visitare Dolomythos, il museo di storia naturale a San Candido.

Quanto costa andare al Lago di Braies

Di per sé la visita al lago di Braies è gratuita, ma il costo per organizzare questa escursione varia molto in base al mezzo con cui scegliete di raggiungerlo.

Lago di Braies

Infatti, mentre in auto dovrete contare “solamente” il costo del parcheggio e il prezzo del carburante per arrivarci, con gli altri mezzi il calcolo risulta più complicato. Dipende molto dal fatto che scegliate uno o più mezzi pubblici oppure che decidiate di noleggiare bici, auto o moto.

Come vestirsi per un’escursione al Lago di Braies

La passeggiata al Lago di Braies è piuttosto semplice e non troppo in pendenza, quindi per questa escursione basta vestirsi comodi, con un abbigliamento in tessuti traspiranti in primavera/estate.

Indossate sneakers o scarpe da trekking e portatevi una felpa/maglioncino, perché essendo in montagna la temperatura e il tempo variano anche di molto nell’arco della giornata, anche in estate!

Se invece scegliete di visitare il lago in inverno, copritevi bene con indumenti pesanti: siamo pur sempre a circa 1500 m s.l.m. e potreste trovare facilmente la neve!

Cosa portare per l’escursione al Lago di Braies

  • borraccia
  • macchina fotografica e treppiedi
  • crema solare (in estate)
  • occhiali da sole
  • scarpe comode e/o da trekking
  • un telo per sedersi/sdraiarsi
  • snack e/o pranzo al sacco

Cosa vedere nei dintorni del Lago di Braies

Se rimanete più giorni in questa zona, ecco quello che vi consigliamo di non perdervi nei dintorni del Lago di Braies (con tutte le relative distanze da quest’ultimo):

  • Dobbiaco (16 km): considerato la “porta delle Dolomiti” per la sua vicinanza alle Tre Cime di Lavaredo e ai laghi alpini mozzafiato della zona, tra cui anche il Lago di Dobbiaco.
  • Prato Piazza (16 km): si tratta di un altopiano a 2000 m s.l.m. circondato dalle Dolomiti di Braies. L’escursione per raggiungerlo parte da Ponticello ed è adatta a tutti.
  • San Candido (20 km): un paesino caratteristico di montagna con un centro storico pedonale, location di alcune scene della fiction televisiva “Un passo dal cielo” e sede del museo di storia naturale Dolomythos. Da qui parte anche una pista ciclabile di 44 km fino a Lienz;
  • Lago di Dobbiaco (18,5 km): un lago cristallino balneabile, attorno al quale si può fare una bella passeggiata rilassante oppure fare un giro in barca o sul pedalò.
  • Punto panoramico delle Tre Cime sulla SS 51 di Alemagna (26 km): una struttura bianca ben visibile percorrendo la strada statale 51 di Alemagna, dalla quale è possibile vedere le vette delle Tre Cime di Lavaredo.

Punto panoramico Tre Cime

Tre Cime di Lavaredo

  • Lago di Landro (27 km): uno splendido lago verde giada incastonato tra i parchi naturali di Fanes-Senes-Braies e delle Dolomiti di Sesto. Anche qui potrete godere di una rilassante passeggiata lungolago!

Lago di Landro

  • Brunico (28 km): uno dei paesi più caratteristici dell’Alto Adige, famoso per il suo tipico Mercatino di Natale.
  • Piramidi di terra a Perca (33 km ca.): si tratta di particolari formazioni argillose a colonna che si possono ammirare seguendo due percorsi diversi, della durata di circa 2 ore con 200 m di dislivello
  • Lago di Anterselva (35 km): è il terzo lago più grande dell’Alto Adige e uno dei più maestosi. Intorno al lago si snoda un percorso con spiegazioni sulla flora e fauna del luogo.
  • Lago di Misurina (36 km): soprannominato “perla del Cadore”, questo meraviglioso specchio d’acqua in provincia di Belluno è circondato da cime dolomitiche imponenti.
  • Tre Cime di Lavaredo (42 km ca.): simbolo delle Dolomiti e Patrimonio dell’Umanità UNESCO, questi tre obelischi rocciosi sono un must della zona, assolutamente imperdibili!

Tre Cime di Lavaredo

  • Lago di Sorapis (40 km): adatto ai più avventurosi, questo lago glaciale color turchese è raggiungibile solamente dopo un percorso non molto agevole di 4 ore partendo dal Passo Tre Croci, nel bellunese, con 300 m di dislivello.

Speriamo di aver risposto a tutte le vostre domande per poter organizzare al meglio la vostra escursione fai-da-te al Lago di Braies!

Scoprite altre destinazioni e continuate a seguirci anche sui social!

Se questo articolo vi è piaciuto, mettete un cuoricino e condividetelo!

Food explorers e bevitori incalliti, viaggiamo part-time per meravigliarci e per cercare gusti sempre nuovi che sappiano farci dire “Wow!”. Tra noi è stato “amore al primo morso”, perché la passione per il cibo ci unisce da sempre ed è anche il motore dei nostri #viaggicicciosi. Se anche tu sei un viaggiadegustatore, esplora il nostro blog alla ricerca di ispirazioni per i tuoi prossimi viaggi!