Top

Immaginate il vento caldo che vi accarezza il viso e vi scompiglia i capelli, mentre osservate, come ipnotizzati, la strana danza delle feluche che solcano agili il fiume piatto. Immaginate un cielo infuocato capace di scaldarvi il cuore e farvi perdere un battito. Questo è solo un primo assaggio dell’esperienza mozzafiato vissuta in Egitto: il tramonto sul Nilo.

Rivivete con noi le emozioni di un tramonto indimenticabile, capace di far venire il cosiddetto “mal d’Africa”. Perché anche solo il suo ricordo risveglia ancora in noi un mix tra meraviglia e malinconia.

Tramonto sul Nilo in Egitto

Tramonto sul Nilo: diario di un’esperienza mozzafiato

Il tramonto sul Nilo è affascinante come si immagina nei sogni, ma allo stesso tempo stupisce e supera ogni aspettativa.

Il fiume è così immenso, di un blu profondo, e le sue sponde sono a tratti ricoperte da palmeti così fitti da aver l’impressione di trovarsi in una località di mare.

Riva del fiume Nilo

Poi però si incontrano le feluche, le tipiche imbarcazioni fluviali a vela triangolare, che ondeggiando navigano il Nilo e che ci riportano in Egitto.

Feluche al tramonto sul Nilo

In piena estate, solo a quest’ora (le 18.30 circa) si riesce a rimanere sotto il sole ad ammirare le ultime luci del giorno senza cuocersi. La sensazione è comunque quella di avere la testa nel forno, a 180°C e in modalità ventilato. Manca l’aria, ma non sappiamo ancora se per l’afa o la meraviglia.

Ed è così che riusciamo finalmente a cogliere ogni dettaglio e ogni sfumatura della vita che ruota intorno al Nilo.

Riva del Nilo al tramontar del sole

Skyline dei villaggi al tramonto

Quando il sole inizia a tramontare, gli antichi templi egizi sulle rive del Nilo si colorano d’ambra e l’atmosfera diventa magica, surreale.

Un incanto che ci porta a immaginare come doveva essere la vita all’epoca dei faraoni, a quanto il sole significasse per loro e al perché fosse venerato come un dio.

Un vero peccato che i nostri pensieri siano interrotti e l’atmosfera sia parzialmente rovinata dall’ammassarsi delle navi da crociera attraccate a riva.

Templio di Kom Ombo al tramonto

Man mano che la sfera infuocata cala all’orizzonte, il via vai di barche fluviali diminuisce sempre più fino a scomparire del tutto.

Gli ambulanti che si scorgono sulla sponda del fiume iniziano a smantellare svogliatamente le loro bancarelle colme di tessuti, spezie, papiri e souvenir per turisti.

Imbarcazione fluviale al tramonto

Mentre osserviamo attenti tutto questo e ci godiamo il momento, ad un tratto sussultiamo all’unisono sentendo in lontananza un grido in arabo, al quale non ci siamo ancora abituati.

È il richiamo del muezzin, che dal minareto con il suo canto ricorda a tutti i fedeli musulmani l’ora della preghiera del tramonto. Ed è così che entriamo ancora più in profondità nel mood locale e nel fascino che questa esperienza ci sta regalando.

Intanto il cielo si incendia sempre di più, il cuore si infuoca e si gli occhi si riempiono di luce e di meraviglia. Mentre noi, ancora increduli, non ci rendiamo conto di essere realmente in Egitto, ad ammirare estasiati questo spettacolo mozzafiato.

È la golden hour, ma dura solo un battito di ciglia.

Golden hour sul Nilo

In pochi attimi infatti il sole tramonta, il cielo si tinge di viola e poi di un blu sempre più profondo.

Feluca al crepuscolo

All’orizzonte prima si delineano e poi si fondono al cielo plumbeo i profili scuri delle palme. Lo skyline di montagne desertiche e palazzi color sabbia crea un effetto presepe man mano che cala la notte araba, mentre le luci iniziano ad accendersi all’interno delle case.

Il cuore esplode d’emozione nell’assimilare tutto quello che è appena accaduto, mentre gli occhi scolpiscono nella nostra memoria quest’esperienza unica e impareggiabile.

Tramonto ad Aswan

Alla fine rimane solo il silenzio e un senso di pace. Del calore diurno non resta che una tiepida brezza leggera e avvolgente, che porta sul fiume profumi di spezie, di umido e di sapori orientali.

Tramonto ad Aswan

Assistere al tramonto sul Nilo è un’esperienza che auguriamo a tutti di fare almeno una volta nella vita, perchè regala sensazioni inaspettate e permette di cogliere aspetti legati alla cultura presente e passata della Terra dei Faraoni.

Sapete che siamo “cacciatori di albe e tramonti” e che ne abbiamo visti molti, ma questo tramonto egiziano ci è rimasto nel cuore e finora è il più emozionante a cui abbiamo assistito.

Anche voi siete amanti dei tramonti? Allora vi suggeriamo di dare un’occhiata alla nostra rubrica dedicata!

Se questo articolo vi è piaciuto, mettete un cuoricino e condividetelo!

Food explorers e bevitori incalliti, viaggiamo part-time per meravigliarci e per cercare gusti sempre nuovi che sappiano farci dire “Wow!”. Tra noi è stato “amore al primo morso”, perché la passione per il cibo ci unisce da sempre ed è anche il motore dei nostri #viaggicicciosi. Se anche tu sei un viaggiadegustatore, esplora il nostro blog alla ricerca di ispirazioni per i tuoi prossimi viaggi!